La LVPA è più forte delle bombe: espugnato con merito il Tasciotti, siamo in testa

La LVPA è più forte delle bombe: espugnato con merito il Tasciotti, siamo in testa

La LVPA Frascati fa suo il big match con una prestazione di grande sostanza, qualità e personalità.

Al Tasciotti cade la Vis Sezze capolista, la LVPA ne fa due e non dilaga per merito di un grande Caruso, ma la sostanza rimane la stessa: vittoria per 2 – 1 grazie alla doppietta di uno scatenato Pompili e primo posto solitario in classifica.

Squadra che vince non si cambia, e così Pace conferma gli undici visti in campo contro il Colleferro. Catanzani schiera la formazione migliore, c’è Giannone ed anche Loria in attacco.

L’avvio di gara è da manicomio, la LVPA batte e manda Pompili in porta con la complicità della difesa del Sezze, Mandrake è implacabile e sfoggia destro e sorriso magico, uno a zero dopo neanche venti secondi.

Col vento in poppa, la LVPA si riversa in avanti e poco dopo una bella combinazione porta Citro in area, destro forte e palla che esce di un nulla, sforunato Citro che al 20’ abbandonerà la partita per infortunio.

Al 5’ è invece bravo Iali a disinnescare un tiro pericoloso del Sezze, la gara continua su buoni ritmi e al 12’ ci vuole una zampata di Compagno per fermare Pompili, messo in porta da Pagliaroli.

Ancora bravo Iali al 23’, reattivo nel respingere la punizione di Giannone in angolo e nel neutralizzare il pericolo sul piazzato successivo.

A dieci dal termine del primo tempo arriva il raddoppio: azione avvolgente della LVPA, Negro raccoglie palla sulla sinistra e imbecca Pompili con un traversone teso, stacco imperioso e Mandrake trova la doppietta, due a zero.

La gioia ha vita breve, perché sull’altro versante Loria trova una magnifica traiettoria che beffa Iali e porta il punteggio sul due a uno LVPA.

Rimpianti al 39’ per Pompili che, a tu per tu con Caruso, spreca l’occasione per il tris spedendo di poco alto un bel filtrante dalle retrovie, mentre nel finale è ancora bravo Iali a salvare su Onorato.

La ripresa è ancora più folle del primo tempo, occasioni a non finire soprattutto per la LVPA che domina nel gioco e nei tiri in porta.

Al 5’ proteste degli amaranto per un contatto vistoso in area fra Compagno e Hrustic, Di Giuseppe lascia proseguire fra le proteste della LVPA.

Al 18’ l’occasione buona capita sulla testa di Montella, che incoccia bene la punizione di Pallocca ma non trova lo specchio. Poco dopo altra occasione mostruosa per Pompili, che a tu per tu con Caruso cicca la palla del 3 – 1.

È un monologo della LVPA: al 25’ azione personale di Negro, oggi fra i migliori, il rasoterra finisce fuori, dopo la mezz’ora l’ingresso di Nohman spacca la partita.

Suo il geniale assist per Pagliaroli, su cui Caruso si supera con un grande intervento, Al 37’ ancora altruista Nohman che manda in porta De Vita con un filtrante, ennesima risposta prodigiosa di Caruso, ma l’ex Aprilia si esalta ancora al 41’ deviando il tap in di Hrustic a pochi passi dalla linea di porta.

Nel finale il Sezze attacca, ma prendere gol sarebbe una beffa per questa LVPA, che oggi in trasferta si è dimostrata più forte delle bombe.

Squadra formidabile tanto nel talento, quanto nella maturità, la LVPA vola in cima alla classifica. Adesso mercoledì di fuoco contro il Gaeta, poi c’è un primo posto da difendere in casa domenica prossima contro il Monte San Giovanni Campano.

Eccellenza, sesta giornata: Vis Sezze – LVPA Frascati 1 – 2

Vis Sezze: Caruso; Cecconi (22’ st Franchin), Dell’Aguzzo, Compagno, Di Trapano; Marchetti, Giannone, Consoli (13’ st Palluzzi); Onorato (26’st M. Mollo), Loria, Peressini. A disp. : Paccariè, Diaco, Aversa, Rieti, De Angelis, D. Mollo. All. : Catanzani.

LVPA: Iali; Ferraro, Molinari, Costantini, Montella; Panella, Citro (20’pt Pallocca 22’st De Vita), Hrustic; Pagliaroli (35’st Paolelli), Negro, Pompili (26’st Nohman). A disp. : Santi, Villa, Tranquilli, Sebastiani, Monni. All. : Pace.

Arbitro: Di Giuseppe di Formia. Assistenti: Negro e Passeri di Roma 1.

Marcatori: 1’pt e 36’pt Pompili, 38’pt Loria.

Note: 1’ e 5’ rec. ; ammoniti Dell’Aguzzo, Hrustic, Montella, Caruso, Marchetti, Panella.

Lascia un commento