Mercoledì appuntamento con la storia, c’è il Sora per gli ottavi di Coppa Italia

Mercoledì appuntamento con la storia, c’è il Sora per gli ottavi di Coppa Italia

Il destino le ha messe subito di fronte, in una partita che sarebbe potuta essere benissimo una finale. LVPA Frascati – Sora non sarà mai una partita come le altre, e non solo per la forza delle due squadre – fra le più forti del Girone C – ma soprattutto per la tradizione e per i precedenti, quanto mai sentiti sempre per ragioni di classifica.

I PRECEDENTI E QUEL PLAY OFF – Partiamo proprio dai precedenti, difficilmente rintracciabili nella storia dei due club. Dall’anno di nascita della LVPA, le compagini si sono incontrate 9 volte: due volte nel 1976-1977, anno in cui la LVPA vinse la Promozione tornando in D, due volte nel.a stagione 1983-1984 (ma la LVPA aveva un altro nome) e infine negli anni recenti in Eccellenza.

Le gare di Eccellenza disputate fra le due compagini sono cinque. Quattro sono state vinte dalla LVPA fra il 2009 e il 2011, ma quella più importante – la quinta – fu appannaggio dei sorani. Parliamo dell’indimenticabile spareggio dello stadio Flaminio fra Sora e LVPA Frascati del 2011, quando il destino del campionato di Eccellenza si decise in una gara secca fra le due compagini che avevano chiuso prime a 79 punti.

Fu una partita indimenticabile. Indelebile, ma anche maledetta. Due squadre fortissime guidate da due tecnici carismatici come Pasquale Luiso e Sandro Pochesci, rappresentate in campo da giocatori di grande livello come Perrotti, Pagnani, Dei e Scarpato da una parte, Iannotti, Gagliarducci, Santoni, Ognibene e Guardabascio dall’altra. Rossi, il portiere del Sora, fu decisivo con almeno 4 interventi da fenomeno, che permisero al Sora di vincere 1 – 0 (gol di Scarpato) e di volare in D. Stessa sorte avrebbe avuto la LVPA, all’epoca di Cerrai, ma solamente l’anno successivo, l’ultimo con la denominazione storica prima di passare alla sciapa e mai amata Lupa Roma.

PACE “CREDO NEI MIEI RAGAZZI” – Più di dieci anni dopo, LVPA Frascati – Sora è più di una partita. È la prima delle battaglie fra le due cogironiste, che anche in campionato giocano per lo stesso obiettivo, la vittoria finale. È l’occasione di avere una piccola vendetta anni dopo lo spareggio del Flaminio. E infine, è il viatico indispensabile per proseguire il cammino in Coppa Italia di Eccellenza, visto che la gara secca (con rigori e senza supplementari in caso di pareggio) vale direttamente i quarti di finale.

Mister Pace è consapevole della grande importanza dell’appuntamento, e a pochi giorni dall’ottavo di finale dichiara: «Credo che sia una partita di primissima fascia, giochiamo contro una squadra blasonata e importante che ha fatto categorie professionistiche.

Io credo nei miei ragazzi e so che andremo a giocarcela fino alla fine, possiamo vincere».

Lascia un commento