Lupa, senti Costantini: «Qui per portare esperienza e cura dei dettagli»

Lupa, senti Costantini: «Qui per portare esperienza e cura dei dettagli»

L’ingaggio di Andrea Costantini testimonia la volontà della Lupa Frascati di alzare l’asticella della mentalità del gruppo.

Oltre alle riconosciute qualità tecniche, che lo hanno reso in gioventù apprezzato regista, e in età più matura formidabile difensore centrale, Andrea Costantini porterà in amarantoblu anche le qualità mentali e psicologiche necessarie per competere per grandi obiettivi.

Maturità, esperienza e mentalità vincente che Costantini, classe ’85, ha sviluppato in una carriera piena di successi, fra cui i due campionati di Eccellenza (in due sole partecipazioni) e i due di Serie D conquistati con le maglie di Monterosi e Pomezia.

«Vista la mia età anagrafica, più che freschezza porterò un bel bagaglio di esperienza – scherza Andrea Costantini, nell’intervista di presentazione alla stampa.

Scherzi a parte, io sono un giocatore ed un uomo molto attento ad ogni aspetto del lavoro quotidiano. Mi piace curare il particolare, il dettaglio, non voglio trascurare nulla. In ogni partita occorre essere pronti e reattivi al 100%, in modo tale da non perdersi per strada i punti che ci servono per l’obiettivo stagionale».

Uomo prima ancora che calciatore, come Santi, Panella e Citro, che con una scelta di campo ha rinunciato a una Serie C che si era guadagnato sul campo per avvicinarsi a casa e potersi dedicare al 100% al suo lavoro, il calcio giocato:

«Vengo alla Lupa Frascati con la stessa motivazione con cui, anni fa, abbracciai la causa del Monterosi: provare a fare qualcosa di straordinario – sottolinea l’esperto difensore-goleador, autore di 11 reti in stagione.

A Monterosi lo abbiamo fatto con un gruppo eccezionale, ma dopo tanti anni volevo nuove sfide. Si era chiuso un cerchio, avevo bisogno di trovare nuovi stimoli ed anche di riavvicinarmi a casa.

La chiamata della Lupa è arrivata al momento giusto: è una situazione ideale che mi permetterà di coniugare la mia vita privata con l’impegno che un campionato importante, come quello che vuole fare la Lupa, richiede».

L’Eccellenza, Andrea Costantini l’ha fatta solo due volte in carriera, vincendola entrambe.

Negli ultimi anni solo Serie D, vissuta con maglie importanti quali Vis Artena, Ostiamare e Monterosi.

Costantini si aspetta un impegno tosto, da non sottovalutare: «quando ho giocato l’Eccellenza, diversi anni fa, c’erano situazioni molto diverse da quelle odierne, a Settembre il campionato ripartirà dopo praticamente un anno di stop.

Questo però non vuol dire che sarà meno complesso, tutt’altro: il nuovo format ed il numero maggiore di retrocessioni rispetto al passato costringerà tutte le compagini ad allestire organici importanti, perché la categoria non la vuole perdere nessuno.

Ogni domenica sarà una sfida diversa, la Lupa Frascati dovrà giocare per vincere tutte le partite, con la consapevolezza che oltre a noi ci saranno almeno altre 3-4 squadre attrezzate per vincere, più le classiche outsider che daranno fastidio a tutti».

E Costantini, dopo tanti anni passati a fare il doppio ruolo, dove si vede con la maglia della Lupa?

«Penso in difesa, ormai in mezzo al campo si corre troppo, lascio quel ruolo ai giovani – sorride ndr – io sarò a disposizione dei compagni e del mister Pace, non vedo l’ora di iniziare a lavorare».

Lascia un commento